Tre alloggi Ater liberati dalla polizia a Latina: erano le ultime occupazioni abusive

polizia

La Questura di Latina ha concluso in questi giorni le operazioni finalizzate a liberare le ultime case popolari di proprietà dell’Ater, sottoposte a Sequestro Preventivo dal Tribunale su richiesta della Procura. Gli interventi erano iniziati un anno fa con lo sgombero ad opera della Digos di dieci abitazioni, molte delle quali erano state occupate da noti pregiudicati o da persone prive dei necessari requisiti. Con i nuovi blitz, caratterizzati da lunghe mediazioni con le famiglie coinvolte e mai aggravati dall’uso della forza, anche gli ultimi tre immobili sono tornati nella disponibilità del direttore generale dell’Ente, nominato custode giudiziario. Si tratta, in particolare, di un alloggio situato a Campo Boario, occupato da un esponente del clan Di Silvio, di un altro del quartiere Nicolosi, abitato da un componente della famiglia Travali ed infine di un appartamento nel quartiere Europa, preso in possesso dal parente di un avente diritto, nel frattempo deceduto. L’abusivo, tra l’altro proprietario di una Porche, non aveva mai versato alcuna indennità di occupazione o spesa condominiale, per un importo superiore a 70mila euro.

Share This: